04/03/2013 | TEATRO | INDICE NOTIZIE
SERVO DI SCENA CON BRANCIAROLI A JESI E URBINO. 4, 5 E 6 MARZO
MARTEDÌ 5 E MERCOLEDÌ 6 MARZO AL TEATRO PERGOLESI DI JESI GIOVEDÌ 7 MARZO AL SANZIO DI URBINO FRANCO BRANCIAROLI INTERPRETA SERVO DI SCENA

Servo di scena, uno dei più celebri testi teatrali di Ronald Harwood nella traduzione di Masolino D’Amico, interpretato e diretto da un maestro della scena come Franco Branciaroli approda il 5 e 6 marzo al Teatro Pergolesi di Jesi come appuntamento della stagione realizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini con l’AMAT e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi, con il contributo della Banca Popolare di Ancona. Dopo Jesi, lo spettacolo fa tappa giovedì 7 marzo al Teatro Sanzio di Urbino nell’ambito di Urbinoinscena 2012.2013, stagione promossa da Comune di Urbino Assessorato alla Cultura e AMAT con il sostegno di Regione Marche e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.  

Servo di scena è uno dei più celebri testi teatrali di Ronald Harwood, che curò anche l’adattamento cinematografico dell’omonimo film di culto di Peter Yates, del 1983, interpretato da Albert Finney (premiato al Festival di Berlino) e da Tom Courtenay (cinque candidature agli Oscar).

Un appassionato omaggio al teatro e alla sua gente, nonché una perfetta ricostruzione d'epoca che fa da cornice agli ultimi successi di un grande attore, ormai al tramonto, che deve la sua sopravvivenza alle cure e alle attenzioni costanti del suo umile servo di scena. Scritta in un linguaggio affascinante, tipico dello stile della commedia inglese, l'opera – dalla quale fu tratta l’adattamento cinematografico dell’omonimo film di culto di Peter Yates – affronta con tono ironico le rocambolesche vicende di una precaria compagnia di provincia, che si dipanano tra camerini e palcoscenico, quale sublime metafora della vita del teatro di ogni tempo. Servo di scena racconta la storia di una di compagnia e del suo vecchio capocomico, un non meglio identificato "Sir", attore shakespeariano un tempo osannato dalle folle e dalla critica. Colpito da malore proprio alla vigilia della Prima del Re Lear, Sir sembra sul punto di dare forfait: sarebbe la prima volta nella sua onorata, lunghissima carriera. Ma Norman, il suo fedele servo di scena, da perfetto inglese non concepisce che non si possa andare in scena. Magari morti, ma gli spettatori hanno pagato il biglietto e hanno perciò diritto allo spettacolo. Nella figura del servo Norman trapela la ragione profonda della sua forza: il teatro è invincibile perché non ha padroni, non cerca ricompense, è invincibile perché la ragione profonda della sua esistenza sta nella sua gratuità. Perciò sa pronunciare le parole più importanti e profonde con ironia e senza perdere il sorriso. Il servo di scena ne è la dimostrazione.  

Lo spettacolo è prodotto da CTB Teatro Stabile di Brescia e Teatro de Gli Incamminati. Gli attori in scena, accanto a Branciaroli, sono Tommaso Cardarelli, Lisa Galantini, Melania Giglio, Daniele Griggio, Giorgio Lanza e Valentina Violo. Le scene e i costumi sono di Margherita Palli, le luci di Gigi Saccomandi.

 

Informazioni e biglietti: biglietteria del Teatro Pergolesi 0731 206888, biglietteria del Teatro Sanzio   0722 2281. Inizio spettacolo ore 21.

 

 

Fonte: CS

iscrizione newsletter
Copyright © 2014 - Powered by mediastudio